Forum legato al gioco Regni rinascimentali
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 La Regola - Commenti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Tonius
Admin
avatar

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Lun Apr 24, 2017 6:36 pm

Si potrebbero fare due tiri distinti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://ordinedeltempio.forumattivo.com
lunatyca



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Lun Apr 24, 2017 11:29 pm

Secondo me il rito ci vuole proprio, e dovrebbe già di per sé essere un traguardo, quindi lo vedo bene più avanti, non subito quando si viene accettati.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marcus_citorius

avatar

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 28.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Gio Apr 27, 2017 5:10 pm

Si potrebbe fare una cerimonia di iniziazione dei fondatori del nuovo ordine.
Solo chi sposa il progetto in toto al 100% partecipa egli altri assistono.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tonius
Admin
avatar

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Sab Apr 29, 2017 10:40 am

Per quanto riguarda il GDR di iniziazione della fondazione dell'ordine mi piacerebbe iniziarlo e fare una dichiarazione di chi accetta la regola, è in queste stanze con le firme di tutti.

Per quanto riguarda la regola inserisco subito le modifiche proposte incluse l evenutale rito gdr per nuovi scudieri ed i cavalieri.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://ordinedeltempio.forumattivo.com
Tonius
Admin
avatar

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Sab Apr 29, 2017 11:17 am

Tonius ha scritto:

Citazione :


BLASONE

L' Ordine dei Cavalieri del Tempio di Salomone
Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam


La Regola


Capitolo I: Prologo:
L' Ordine dei Cavalieri del Tempo di Salomone ha per postulato quello di combattere ogni minaccia ai precetti di Aristotele e della Fede.
Restaura la pace dopo aver combattuto gli eretici e riportato la Fede nelle terre colpite dai seguaci del Senza Nome

Articolo 1.1: L'essenza spirituale del Postulato dei Cavalieri del Tempio di Salomone.
Ogni Cavaliere ha il suo primo dovere nei confronti della Chiesa Aristotelica e deve combatterne ogni minaccia al meglio delle proprie possibilità.
Riconosce, rispetta ed è fedele alla Chiesa Aristotelica.
Riconosce, rispetta ed è fedele alla Congregazione delle Sante Armate.
Riconosce, rispetta, crede, applica e fa applicare ciò che è contenuto nel dogma aristotelico.
Deve essere un fervente Aristotelico e non deve mai rimettere in causa la supremazia del Papato su qualsiasi altra corona.
Deve essere battezzato.



Capitolo II : Del reclutamento e dell’integrazione in seno all' Ordine
Articolo 2.1 : Condizioni di reclutamento
- Ogni uomo o donna aristotelico/a e battezzato/a residente in una qualsiasi provincia ecclesiastica italofona, può essere postulante.
- Ogni postulante dovrà essere presentarsi al portone del Castello (inserire link) con il proprio nome IG nei Regni
Inoltre:
- Il candidato, potrà essere presentato soltanto da un Dignitario dell'Ordine, da un Cardinale o dall'Arcivescovo della provincia in cui risiede.
- Il candidato, dovrà avere un fattore di combattimento pari a 3CC ed essere armato con scudo ed a scelta due armi tra spada, ascia e bastone.
In tutti i casi, l'ingresso sarà acconsentito su votazione a maggioranza semplice della Camera dei Cavalieri.

Articolo 2.2: Del Giuramento

Ogni postulante dopo esser stato accettato dovrà in apposita sala prestare il seguente giuramento:

Citazione:
Io giuro di servire con fedeltà, lealtà ed onore il Sovrano Pontefice Innocentius e i suoi legittimi successori, di dedicarmi a loro con tutte le mie forze, offrendo, se necessario, la mia vita per la loro difesa.
Prometto inoltre fedeltà, lealtà ed onore verso l’Ordine dei Cavalieri del Tempio di Salomone, verso il Gran Maestro, verso l’Alto Concilio e i miei fratelli tutti.
Assumo ugualmente questi impegni nei confronti della Curia e dei Cardinali durante la vacanza del Seggio Apostolico. Così come lo sarò per la Congregazione delle Sante Armate
Rispetto, fedeltà e obbedienza.
Io giuro di osservare tutto quello che l'onore esige dal mio nuovo stato.


Ogni postulante prima di ogni promozione deve trascorrere sessanta giorni da cadetto, eccezion fatta per i fondatori dell’ordine.

Articolo 2.3: Del Segno Distintivo
Ogni membro dell'Ordine ogni giorno reciterà in pubblico (profilo gdr) il seguente Credo:

Citazione:
Un Cavaliere è devoto al valore
Il suo cuore conosce solo la virtù
La sua spada difende i bisognosi
La sua forza sostiene i deboli
Le sue parole dicono solo verità
La sua ira si abbatte sui malvagi




Capitolo III: Della gerarchia dell' Ordine dei Cavalieri del Tempio di Salomone

L' Ordine è sottoposta a gerarchia.
Essa è composta come segue:

- L’Alto Concilio: gli Alti Dignitari
- La Camera dei Cavalieri: i Dignitari
- Corpo degli Scudieri

Articolo 3.1: Degli Alti Dignitari – L’Alto Concilio

Rappresentano l’autorità massima dell' Ordine e vegliano al suo buon funzionamento nel suo insieme.
Hanno l’autorità per poter proporre nuovi postulanti da sottoporre all’approvazione della Camera dei Cavalieri per votazione, prima del giudizio finale dell’Alto Concilio in maggioranza.
Sono l’unica autorità che può proporre promozioni e degradazioni.
Discute e decide riguardo le sanzioni disciplinari.

Del Gran Maestro:
È l’autorità superiore.
Il Gran Maestro è un militare o chierico della Chiesa che rappresenta e dirige L' Ordine dei Cavalieri nella sua totalità ed in ogni roccaforte che è sotto la sua giurisdizione.

Del Maestro Templare:
Il Maestro Templare è un militare o chierico della Chiesa. Fa da vice al Gran Maestro e lo sostituisce durante le sue assenze o i suoi obblighi. Ha diritto di voto anche in presenza del Gran Maestro.
Può sopperire all'assenza di ogni Alto Dignitario in caso di necessità e si coordina con ognuno di essi.

Del Siniscalco:
Ufficiale superiore, supervisiona i rapporti con le istituzioni, è il Portavoce dell'ordine e verifica la corretta esecuzioni delle votazioni in seno all’Alto concilio.
Ha facoltà di proporre trattati da sottoporre al Gran Maestro e all’approvazione dell’Alto Concilio.

Del Maresciallo:
Supervisiona il mantenimento operativo dei Cavalieri e del corpo di guardia, l’istruzione militare ed il coordinamento in Tempi di Guerra in accordo con il Gran Maestro e il Maestro Templare.
Stila un riepilogo mensile sulle caratteristiche fisiche di ogni membro dell’Ordine.

Del Gran Priore:
Ufficiale Superiore, può appartenere ad un Ordine Monastico.
Ha in carica la spiritualità dell'Ordine.
Supervisiona e dirige il corpo ecclesiastico.

Del Primo Magistrato:
È incaricato della disciplina, del rispetto dei regolamenti, così come del rispetto delle sanzioni disciplinari prese dal Gran Maestro, dal Consiglio dei Cavalieri.

Del Primo Ammiraglio:
Supervisiona il mantenimento operativo della flotta, l’istruzione della marina ed il coordinamento in Tempi di Guerra in accordo con il dal Gran Maestro ed il Maestro Templare.

Dell’Intendente:
Ha in carica la gestione dell’equipaggiamento, del cibo e di tutte le risorse necessarie dell’Ordine in tempi di pace come in tempi di guerra.
Stila un riepilogo bimestrale da presentare all’Alto Concilio sulle scorte in magazzino delle Roccaforti e di ogni membro dell’Ordine, nonché del loro equipaggiamento.

Dell’Araldo:
Ha in carica la gestione dei rapporti con le istituzioni araldiche e l’officina dei lavori per i fratelli templari. Può avere designato un vice che ne faccia le veci.

Del Gran Cerusico:
Ha in carica la gestione dei cerusici e dei guaritori dell’ordine in tempi di pace come in tempi di guerra. Stila un riepilogo bimestrale sulle conoscenze di ogni guaritore o cerusico.



Articolo 3.1.1: Elezione del Gran Maestro

Il Gran Maestro è eletto ogni 6 mesi o su richiesta della maggioranza dell'effettivo Consiglio Degli Alti Dignitari.
Il Gran Maestro è eletto solo tra gli Alti Dignitari dell’Ordine. L'aspirante Gran Maestro può presentarsi più volte come candidato a tale ruolo.

Articolo 3.1.2: Del Diritto di Veto

L'Alto Consiglio, con votazione a maggioranza, può invalidare ogni decisione del Gran Maestro o del Maestro del Tempio.

Articolo 3.1.3: Della Revoca

Un Alto Dignitario può essere revocato solo con la maggioranza dei voti dell'Alto Consiglio.

Articolo 3.1.4: Dell'Assenza

Si considera assenza quando qualsiasi membro dell'ordine non si presenta nelle sale e non fornisce informazioni (salvo precedenti comunicazioni) per un tempo maggiore ai 15 giorni. In caso un Alto Dignitario sia assente o comunichi di esserlo per un tempo superiore a 15 giorni sarà sospeso e se necessario sostituito fino al suo ritorno.
Delle Votazioni:
Le votazioni hanno la durata prefissata di 48 ore e possono essere proposte nei casi specificati o per qualsiasi situazione per cui la maggioranza del consiglio lo ritenga necessario. La votazione si ritiene valida e conclusa se tutti gli aventi diritti al voto hanno votato anche prima del termine delle 48 ore.

Articolo 3.1.5: Delle Promozioni e delle Degradazioni

Possono essere proposte solo da un membro dell’Alto Concilio. Devono essere giustificate da una motivazione scritta ed articolata e correlate del CV di chi viene chiamato in causa.
Le votazioni si articolano secondo quanto detto nel paragrafo apposito.


Articolo 3.2: Dei Dignitari – La Camera dei Cavalieri

Sono gli ufficiali dell’Ordine e si suddividono in base alla strada intrapresa: Militare, Marittima, Religiosa o Medica.
I dignitari della strada Militare, Marittima e Medica, nonostante prediligano la loro attitudine, sono complementari ed interscambiabili.

Del Cavaliere Maestro:
La Camera dei Cavalieri è in sostanza il consiglio collegiale dei Cavalieri, dei Cavalieri Maris, dei Cerusici e dei Cappellani.
Unica figura che può comprendere due o più sezioni contemporaneamente.
E’ l’unico che può avere rapporti con il Maestro Templare.
Viene designato dalla Camera dei Cavalieri per essere il portavoce della stessa con il Maestro Templare.
Sarà depositario del quaderno delle lamentele e di quello delle proposte e li terrà aggiornati.
Egli informerà la Camera dei Cavalieri delle decisioni prese dal Gran Maestro e dall’Alto Concilio riguardo le domande della stessa Camera.
Qualora fossero assenti il Maresciallo o il Primo ammiraglio, può sostituire uno dei due nelle votazioni dell’Alto Concilio.
Ha il rango di Cavaliere e seguirà il rito di iniziazione per il rango di Cavaliere.[Allegato 1]

Sezione Militare

Del Primo Cavaliere:
Ufficiale militare che ha il compito di coordinare la preparazione degli uomini con il Siniscalco e del Maresciallo, di far attuare le sanzioni commutate dal Primo Magistrato, di dirigere gli uomini in tempo di guerra sotto le direttive del Maresciallo e dell’Alto Concilio.
Deve aver scelto la via militare e possedere almeno il 50% delle conoscenze nelle materie di tale via. Si preoccuperà, prioritariamente di migliorarle.

E’ capo di reggimento.

Del Cavaliere Scudiero:
Ufficiale in seconda.
Ha la funzione di fare da vice al Primo Cavaliere.
Deve aver scelto la via militare e non è obbligato a conoscere perfettamente le tecniche di combattimento.


Sezione Marittima

Del Cavaliere Maris:
Ha per funzione principale, quella di render sicuri i mari battenti le coste delle terre adiacenti alle Roccaforti
Per divenire Ammiraglio Maris si devono avere tutte le conoscenze marittime per navigare, almeno al 100%.
E’ il capitano di una nave.

Del Contrammiraglio Maris:
Ufficiale in seconda.
E’ scelto per competenze quale alter ego di navigazione dell’Ammiraglio Maris per ottimizzare i turni di vedetta e navigazione non è obbligato a conoscere perfettamente le tecniche di navigazione.


Sezione Religiosa

Del Cappellano:
Ha rango di dignitario. Il Cappellano, supplente del Primo Cappellano, è incaricato di assistere quest'ultimo e di rimpiazzarlo con diritto di voto nel Consiglio degli Alti Dignitari in caso d'assenza.

Sezione Medica

Del Cerusico:
Ha rango di dignitario.Ha conoscenze basilari e di Primo Livello. E’ la prima persona con cui ogni scudiere parlerà per effettuare apposita visita prima dell’ingresso nel castello.

Articolo 3.2.1: Della posizione della Camera

La Camera rappresenta un organismo costituzionale dell'Ordine, sia verso i propri membri, sia della propria posizione di fronte al Gran Maestro e l'Alto Consiglio dei Cavalieri.

Articolo 3.2.2: Delle competenze della Camera

La Camera dei Cavalieri non possiede potere decisionale in senso stretto.
Vota le proposte di ammissione dei postulanti e presenta il risultato di tali votazioni all’Alto Concilio per la ratifica o la bocciatura.
È un’istituzione di comunicazione e di relazione tra tutti i Dignitari delle province religiose e il Gran Maestro
Discute, al suo interno, delle questioni sollevate dai suoi membri e ne porta a conoscenza il Gran Maestro attraverso un quaderno delle lamentele.
Attraverso il quaderno delle proposte, può presentare proposte al Gran Maestro, il quale le riferirà al Alto Concilio; proposte che riguardano il miglioramento della vita ordinaria.


Articolo 3.3: Del Corpo degli Scudieri
Perno portante dell’Ordine, il Corpo degli Scudieri assicura la presenza relativa alla sicurezza quotidiana della Chiesa e dei fedeli in ogni città, e delle Roccaforti dell’Ordine.

Sezione Militare

Del Cavaliere Rudis:
Sottufficiale superiore, è responsabile della zona dove risiede.
Sorveglianza dei luoghi di culto della sua città, rendo conto regolarmente alla propria gerarchia e ha come priorità la propria formazione fisica e spirituale , il mantenimento dell’equipaggiamento e l’essere pronto per la battaglia in nome di Dio.

Sezione Marittima

Del Guardiamarina:
Sottufficiale superiore.
Pronto a partenze improvvise sia a livello commerciale che militare, ha spiccate doti nautiche anche se ancora da perfezionare.
Ha come priorità la propria formazione fisica e spirituale, il mantenimento dell’equipaggiamento, il rispetto della gerarchia e l’essere pronto per la battaglia in nome di Dio.

Sezione Religiosa

Novicius:
Il suo ruolo è di contribuire attivamente alla spiritualità tra i ranghi e di coadiuvare il Cappellano.
Ha rango di corpo degli scudieri.

Sezione Medica

Guaritore:
Sottufficiale superiore, è il medico della zona dove risiede.
Può ancora non aver terminato gli studi ma sono la sua priorità in modo tale di poter servire i fratelli e le sorelle, come la comunità, nel miglior modo possibile


Ha rango di corpo degli scudieri.
Articolo 3.3.1: Degli scudieri

Scudiero:
Colui che è iniziato all'ordine ed ancora deve scegliere la propria strada. E' stato accettato dall'Alto Concilio.
Ha come priorità la propria formazione fisica e spirituale, il mantenimento dell’equipaggiamento, il rispetto della gerarchia e l’essere pronto per la battaglia in nome di Dio.
All'accettazione dell'Alto Concilio seguirà il rito di iniziazione dello Scudiere.[allegato 2]

Citazione :
Allegato 1

Rito di Nomina del Cavaliere



Il futuro cavaliere si inginocchierà davanti al priore del suo ordine.
Il priore benedirà la spada che poi darà al cavaliere:

Citazione :

Santi Arcangeli che cantate senza tregua le lodi del creatore di tutte le cose, che non respirate altro che la gloria dell’Altissimo, e che risplendete del fuoco del suo amore, che presentate al Padre le miserie e i desideri dei suo Figli, che volate in nostro soccorso, benedite questa spada.
Santi Arcangeli, che ci sostenete in tutti i nostri giusti combattimenti, che ci proteggete da noi stessi come avete protetto i giusti a Oanilonia, che portate le nostre anime davanti al nostro Giudice e Creatore, benedite questa spada.

Che grazie alle preghiere e ai meriti dei beati della comunità aristotelica ciò vi porti la pace, la prosperità, la forza e la salvezza per intercessione della fede e dell’amore del nostro Creatore.

E che questa benedizione permetta alla quintessenza divina di scendere su questa spada e rimanervi per sempre.

Il priore porge l’arma al maestro della cerimonia che la posa sulla destra del futuro cavaliere.
Il priore dice:


Citazione :
Sant'Uriele, Arcangelo del dono si sé, guida quest’uomo lungo il duro cammino dell’abnegazione per la grandezza della chiesa e il servizio divino!
San Michele, Arcangelo della giustizia, difendi quest’uomo nella sua lotta!
Siate il suo baluardo contro la malvagità e i tranelli della creatura senza nome!
Santa Raffaella, Arcangelo della convinzione, dona a quest’uomo la forza di esprimere la sua fede in ogni circostanza.

Il maestro di cerimonia mette la spada benedetta nel fodero e cinta il nuovo cavaliere e dice:

Citazione :

Con questa spada, sei da ora al servizio dell’Altissimo, ma senza la tua fede non ti servirà a nulla.

Il maestro di cerimonia colpisce il cavaliere con uno schiaffo.
Il cavaliere si rialza per abbracciarlo e si inginocchia di nuovo.
Il cavaliere presta giuramento con o senza ripetizione al seguito del maestro di cerimonia.
Il cavaliere giura di rispettare il Codice della Cavalleria e lo recita.
Il cavaliere recita il Credo, con un ginocchio a terra, testa bassa, le mani sull’elsa della spada.
Il maestro di cerimonia, il priore, l’assemblea tutta riprendono il credo.


Citazione :
Allegato 2

Rito di Iniziazione dello Scudiere


Il futuro scudiere si inginocchierà davanti al Primo Cavaliere del suo ordine.
Il Primo Cavaliere porgerà lo scudo che poi darà allo scudiero e gli porgerà la domanda

Citazione :
Sei pronto a giurare fedeltà all Ordine ?

Lo scudiere si volge all'altare e recita il giuramento
Citazione :

Signore che spieghi i cieli come una tenda di luce, Signore che fai dei fulmini i messaggeri della tua maestà, davanti il tuo sacro altare, dove s'adempì la sublime immolazione, noi leviamo alta la spada della luce, per depositarla ai piedi dell'altare come testimonianza del nostro giuramento.
Signore Dio delle armi, noi lo giuriamo per i Due Profeti, giammai contro i Due Profeti, per la difesa del Dogma, per la guardia dei pozzi, per la verità, per la giustizia.
Contro gli oppressori, contro i mietitori di scandali ed i corruttori dell'innocenza, contro la menzogna liberata, contro i traditori delle fazioni e dei partiti:
Noi lo giuriamo di impegnare la doppia spada: quella d'acciaio levigato e quella della parola splendente e fulminante.
Giammai noi attaccheremo per primi.
Giammai noi provocheremo per primi.
Tre volte noi sopporteremo l'ingiuria.
Tre volte noi ignoreremo il disprezzo e la menzogna.
Ma quando la spada brillerà nel sole come un colpo di chiarore, tuonerà la parola.
Allora poi non indietreggeremo di un solo passo, non taceremo che dopo il silenzio dell'avversario.
Davanti ai ranghi angelicati, nostri compagni d'armi, noi lo giuriamo al Cristo, Re della gloria.
Chiunque rinnegherà questo giuramento, sarà per noi e per gli angeli, rinnegato.
Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

In coro l'assemblea ripete

Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam


Lo scudiere viene accettato nei ranghi dell'Ordine del Tempio.
Cosa ne pensate di questa versione modificata? Chi ha altre osservazioni si faccia avanti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://ordinedeltempio.forumattivo.com
Fidelity

avatar

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Lun Mag 01, 2017 2:10 pm

l'ho letto con attenzione più volte e mi piace
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marcus_citorius

avatar

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 28.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Mar Mag 02, 2017 11:50 am

Dov'è che devo mettere la firma?

Very Happy Very Happy Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Svevo



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Mar Mag 02, 2017 11:05 pm

Ci sto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
silviia

avatar

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 27.03.17
Località : GENOVA

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Mer Mag 03, 2017 11:03 am

sono molto semplici e chiare
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Labantie



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Mer Mag 03, 2017 11:32 pm

Mi sembrano chiare .
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
lunatyca



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Ven Mag 05, 2017 9:11 pm

Il Regolamento mi sembra completo adesso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tonius
Admin
avatar

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 27.03.17

MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   Sab Giu 24, 2017 9:44 am

Ho aperto altro topic per la struttura che vorrei proporre.
Accetto consigli.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://ordinedeltempio.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La Regola - Commenti   

Tornare in alto Andare in basso
 
La Regola - Commenti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» La regola aurea
» Sei titolare di un centro estetico? qui puoi richiedere la tua scheda azienda gratuita
» Sono intenzionata a non cambiare centro
» visita con dott. Zanetti
» 3° quiz ENAILSTORE......

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ordine del Tempio di Salomone :: Atrio: Entrate qui! :: Entrate qui!-
Andare verso: